Follia a 15 anni: perde ai videogiochi e si taglia la testa

Una vicenda assurda che arriva dalla lontana Russia: un ragazzino di soli 15 anni si è tagliato la testa con una motosega dopo aver perso ai videogiochi. Secondo quanto pubblicato da Leggo, sembrerebbe che il giovane ragazzo fosse dipendente dai videogiochi. Le autorità russe fanno sapere che stanno indagando sull’accaduto è non escludono la pista dell’istigazione al suicidio provocato da qualche strana pratica adolescenziale che potrebbe essere legata al fenomeno blue whale.

Pubblicità

Fonte

Immagine di repertorio dal web

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.