Il Ministro Fontana torna a parlare di famiglia e rilancia, ecco le sue dichiarazioni

Un vero e proprio vortice di contestazioni quello che investito il neo Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana. Le sue dichiarazioni in merito alle coppie di fatto hanno fatto sì che subisse duri attacchi, senza tralasciare le svariate offese e minacce ricevute sul suo conto. Il neo Ministro è fermo sulla sua linea di pensiero e rilancia inviando una lettera alla testata giornalista Il Tempo. Di seguito riportiamo un estratto della lettera pubblicata da Il Tempo:

Pubblicità

“Abbiamo affermato cose che pensavamo ossero normali, quasi scontate: che un Paese per crescere ha bisogno di fare figli, che la mamma si chiama mamma (e non genitore 1), che il papà si chiama papà (e non genitore 2). Abbiamo detto che gli ultimi e gli unici che devono avere parola su educazione, crescita e cura dei bambini sono proprio mamma e papà, principio sacrosanto di libertà”
“La Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio”, recita l’articolo 29, che sarà il principio azione da ministro.

Il Ministro alla famiglia invita i suoi sostenitori ad avere coraggio, ad essere fieri di essere padri e madri, ringraziando per la solidarietà ottenuta.

Fonte: Il Tempo

Immagine di repertorio dal web

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.