Gaffe di Luca Abete: anche il giustiziere di Striscia sbaglia!

Il noto inviato di Striscia la Notizia noto per i suoi servizi molto pungenti, stavolta non potrà fare altre che ammettere la gaffe fatta la scorsa domenica a Paestum. Luca Abete infatti, avrebbe pubblicato sui social un post inerente a quanto da lui verificato presso il sito archeologico di Paestum, accusando la presenza nel sito di numerosi venditori ambulanti sotto gli occhi inermi della locale Polizia Municipale. Non è la prima volta che Abete punta l’operato delle forze dell’ordine, basta guardare quando da lui scritto sui social in merito alla vicenda dei due poliziotti di Napoli accusati di violenza. Stavolta però, il pungente inviato di Striscia era probabilmente troppo impegnato a scovare la notizia e non ha badato al fatto che quanto accaduto a Pestum aveva il suo perchè: si trattava della festa patronale in onore della Madonna dell’Annunziata. Il post dell’inviato di Striscia ha fatto letteralmente infuriare i residenti del posto che hanno voluto precisare che l’episodio in questione, si trattava di una consuetudine annuale e che quest’anno i festeggiamenti sono stati spostati dal 25 marzo all’8 aprile, al di fuori di questa data non ci sono venditori ambulanti.

Questa volta la Pigna la lasciamo noi a Luca Abete: “stavi cercando lo scoop ma ti è andata male, la prossima volta ti informi se si tratta di una festa patronale?”. Della serie: chi la fa, l’aspetti!

Fonte: Il Mattino

Rispondi