Salvini e Di Maio: il grande bluff

Stiamo per arrivare quasi alla resa dei conti, dopo l’elezione dei presidenti di Camera e Senato tocca il compito più importate: formare il governo. Dopo una campagna elettorale a suon di accuse e critiche da parte di entrambi gli schieramenti, il Movimento 5 Stelle e la Lega sembrano aver trovato una sintonia che mai prima d’ora, si poteva neppure immaginare. Parole di elogio da parte di Beppe Grillo verso Salvini, il leader della lega che rischia la spaccatura con Berlusconi a causa delle nomine al Senato e soprattutto un dialogo aperto che fa accapponare la pelle a chi si è sgolato in campagna elettorale, sostenendo quei leader contrapposti di idee e di programmi, che ora giocano a fare gli amici. Ma a che gioco stanno giocando? E soprattutto, a cosa porterà questo plateale bluff?

Pubblicità

I leader sono in accordo ma i programmi sono diversi

Come è possibile che Lega e M5S siano quasi in sintonia se gli schieramenti sono evidentemente diversi? Come sarà possibile trovare un accordo sul fenomeno immigrazione se Matteo Salvini vuole cacciare i clandestini mentre Luigi Di Maio è favorevole allo IUS SOLI? Senza pensare al reddito di cittadinanza tanto proclamato da Di Maio e criticato da Salvini, il quale nella giornata di ieri e solo dopo mesi di campagna elettorale contraria al provvedimento, ha dichiarato che sarà favorevole al reddito di cittadinanza se porterà lavoro. Credo, e mi dispiace molto dirlo, che siamo dinnanzi all’ennesimo bluff politico, siamo dinnanzi all’ennesima pastetta politica. L’obiettivo dei leader è quello di formare un governo più o meno eletto dal popolo e quello che accadrà successivamente sarà solo l’ennesimo gioco politico, lo stesso che per decenni ha condotto il paese italiano allo sbando. Sono dispiaciuto ma la politica è questa, non c’è differenza tra sinistra e destra e noi, popolo di fasulli elettori, saremo ancora vittime di un gioco di potere chiamato politica. Si salvi chi può.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.