Roberto Fico rinuncia alle indennità ma finisce nello scandalo rimborsi! I dettagli

La vicenda che potrebbe sbugiardare, almeno in parte, quell’aria di cambiamento tanto pubblicizzata senza auto blu ed a bordo di mezzi pubblici tra la gente comune.

Il neo eletto presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico, finisce immediatamente nel calderone dei media a causa della sua rinuncia alle indennità. Fico è stato visto utilizzare la metropolitana di Napoli prima, il treno freccia rossa per Roma dopo, senza farsi mancare il trasporto a bordo del bus Atac seduto tra la gente comune. Una vera e propria osannazione quella che è stata riservata al neo presidente in forza al Movimento Cinque Stelle, proprio grazie alle numerose foto scattate che lo ritraevano tra la gente e non a bordo delle tanto criticate auto blu.

Roberto Fico e lo scandalo rimborsi.

Ora la vicenda si potrebbe ritorcere contro di lui e contro il movimento, radendo lo scandalo. Visionando l’elenco delle spese sostenute dai parlamentari pentastellati nel corso della passata legislatura, viene fuori che Fico, avrebbe speso per i viaggi in taxi circa 15.180,60 euro a fronte dei 314,80 euro spesi per bus e metro. Denaro rimborsato dallo Stato e soprattutto vicenda che potrebbe sbugiardare, almeno in parte, quell’aria di cambiamento tanto pubblicizzata senza auto blu ed a bordo di mezzi pubblici tra la gente comune.

2 thoughts on “Roberto Fico rinuncia alle indennità ma finisce nello scandalo rimborsi! I dettagli

Rispondi